Index

Modena, il Festival del Cioccolato e l’Abbazia di Nonantola

Alle 7.00 partiremo verso il Modenese con prima tappa presso un caseificio della zona per acquisto facoltativo di Parmigiano Reggiano, altri formaggi e vari prodotti tipici.
Raggiungeremo poi il centro di Modena, posto sull’asse della Via Emilia, impreziosito dal complesso monumentale composto da Piazza Grande, Duomo e la “Ghirlandina”, protetti dall’Unesco. Troveremo un’atmosfera rallegrata da “Sciocolà”, il Festival del Cioccolato: un allegro evento articolato in bancarelle, spettacoli e degustazioni di uno dei cibi più amati in assoluto, che saprà soddisfare i golosi di tutte le età!
Pranzo libero per poi dedicare parte del pomeriggio alla visita della millenaria Abbazia di Nonantola, fondata dai Benedettini, dove ammireremo la basilica e i tesori artistici conservati nell’attiguo museo in un interessante intreccio di storia, fede e cultura. Il rientro a casa è previsto in serata.

Il foliage del Cansiglio e le grotte del Caglieron

Partenza alle ore 7.30 per conoscere le Grotte del Caglieron, una perla naturale della provincia di Treviso. Si tratta di una serie di cavità create in parte dall’attività di erosione naturale dell’omonimo torrente ed in parte dall’intervento dell’uomo per l’estrazione dell’arenaria, la “pietra dolza”. Percorreremo il percorso ad anello passando per il borgo dello scalpellino, il mulinetto, la forra e le grotte.
Saliremo poi sul vicino Cansiglio per pranzare in ristorante con un menu tipico ed ammirare i favolosi colori autunnali. Un altopiano fatto di prati e boschi inondati dalla luce e dalle tinte strabilianti di questa stagione che immortaleremo nelle foto che faremo in passeggiata. Rientro in serata.

Genova, a te la scelta! – Preferisci l’Acquario o il Museo del Mare?

Alle ore 5.30 partiremo per Genova, andando ad ammirare alcuni monumenti e luoghi importanti di questa antica Repubblica Marinara: il Palazzo di S. Giorgio, la Cattedrale, Porta Soprana, la casa di Cristoforo Colombo e Piazza de Ferrari.
Pranzo libero e poi spazio alle emozioni scegliendo di visitare l’affascinante Acquario – dove ci incanteremo ad osservare la fauna e flora marina di tutto il mondo guardando delfini, pinguini e varie altre creature nel loro habitat – oppure “Galata”, il Museo del Mare che ospita una riproduzione in scala naturale di una galea genovese, parecchie sale interattive in cui capire che cosa volesse dire in passato andar per mare e l’emozionante simulazione di una tempesta a Capo Horn. Rientro in serata.

La Verna e Gubbio con il Museo dell’Erboristeria

1° giorno: LA VERNA – SANSEPOLCRO
In tarda mattinata arrivo a La Verna – fra i boschi dell’Appennino casentinese – per la visita del mistico Convento fondato da S. Francesco, meta di devoti pellegrinaggi anche perché qui nel 1224 il Santo ricevette le stimmate: vi si respira un’atmosfera davvero particolare ed emozionante.
Pranzo libero prima di continuare verso Sansepolcro, patria del pittore Piero della Francesca, dove visteremo lo stupendo Museo dell’Erboristeria, unico nel suo genere in Italia: erbe aromatiche e officinali, antichi manoscritti, ceramiche e mortai, la farmacia dell’800 e la stanza dei veleni… un’esperienza da ricordare!
Sistemazione serale presso l’hotel prescelto, cena e pernottamento.

2° giorno: GUBBIO – CITTA’ DI CASTELLO
Trascorreremo la prima parte della giornata a Gubbio, intatto nella sua struttura medievale, ma con passato etrusco e romano. S. Francesco vi incontrò il lupo, fu florido e libero all’epoca dei Comuni e vi si tiene la famosa “Corsa dei Ceri”. Ma è noto anche per la ceramica ed il tartufo ed è stato la location di “Don Matteo”. Imponente il trecentesco Palazzo dei Consoli che – come il Palazzo Pretorio – si innalza nella panoramica Piazza della Signoria, cuore cittadino.
Pranzo libero per dirigerci successivamente verso Città di Castello, due passi nel grazioso centro storico e poi via verso casa.

Firenze e gli Uffizi – La luce del Rinascimento

Partenza alle ore 5.30 diretti a Firenze, fra le più amate capitali del turismo internazionale. Ammirate le facciate di S. Maria Novella e del Duomo attorniato dal Battistero e dal Campanile di Giotto, entreremo alla celeberrima Galleria degli Uffizi, una delle collezioni museali più ricche del mondo e scrigno di numerosi capolavori dell’arte italiana firmati, fra gli altri, da Raffaello, Botticelli, Giotto, Tiziano e Leonardo da Vinci.
Pranzo libero e passeggiata nella culla del Rinascimento da Piazza della Signoria a Palazzo Pitti, attraversando l’Arno e il Ponte Vecchio con le sue storiche botteghe orafe. Rientreremo in serata.

Alba e le Langhe – Tartufi, vini e castelli

1° giorno: BARBARESCO – ALBA

Partenza verso il Piemonte ed arrivo a Barbaresco, piccolo paesino che evoca in grande vino locale e che appartiene al rinomato territorio di eccellenze di Langhe, Roero e Monferrato, protetto dall’Unesco.
Proseguimento per Alba, una delle capitali enogastronomiche d’Italia, che in questo periodo celebra il suo tesoro più prezioso, ovvero il tartufo. Passeggeremo in centro, vedremo il Duomo e le antiche torri senza farci mancare il tempo per acquisti e degustazioni facoltative.
Sistemazione presso un hotel della zona, cena e pernottamento.

2° giorno: LA MORRA – BAROLO – GRINZANE

Dedicheremo la giornata alle magnifiche colline delle Langhe, ricamate da vigneti a perdita d’occhio e numerosi noccioleti. Sarà un caso che la Nutella nasca da queste parti?
Qua e là vari borghi che hanno aggiunto il richiamo turistico alla loro genuina tradizione contadina: La Morra con i suoi panorami mozzafiato, Barolo patria del famoso “re dei vini, vino dei re” e Grinzane con ingresso allo storico castello – legato alla figura di Cavour – oggi anche sede dell’Enoteca Regionale del Piemonte.
Pranzo libero lungo il percorso e rientro in serata alle località d’origine.

I mille volti di Napoli – Amore a prima vista!

1° giorno: CASTEL NUOVO – PIAZZA DEL PLEBISCITO
Viaggio verso Napoli con pranzo libero per poi giungere in città, un’ex-capitale erede di una gloriosa tradizione storica e culturale, oggi di grande richiamo turistico. Un bel giro a piedi ci porterà dal Castel Nuovo a Piazza del Plebiscito e Via Toledo, ammirando il grandioso Palazzo Reale, la Galleria Umberto I e alcuni storici caffè che ci indurranno ad una sosta golosa.
Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

2° giorno: DUOMO – “SPACCANAPOLI” – MUSEO FERROVIARIO
La mattinata sarà un vero tuffo nella Napoli “verace” camminando fra il Duomo con il tesoro di S. Gennaro, il famoso Cristo Velato presso la Cappella Sansevero e il popolare rettilineo definito “Spaccanapoli”: immancabile la sosta in Via S. Gregorio Armeno dove si trovano i tradizionali negozi di presepi.
Pranzo libero e, ripreso il pullman, visiteremo il sorprendente Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa: costituito da 7 padiglioni borbonici, ospita locomotive a vapore, elettromotrici e carrozze passeggeri perfettamente conservate. Cena e pernottamento in hotel.

3° giorno: TEATRO DI S. CARLO – POSILLIPO
Entreremo al Teatro di S. Carlo, uno dei più famosi palcoscenici del mondo. Fu inaugurato nel 1737 per volontà di Carlo di Borbone ed è un vero tempio della lirica che ci emozionerà.
Tempo per l’immancabile foto dalla balconata di Posillipo con spettacolare vista sul golfo dominato dal Vesuvio e partenza per il rientro. Pranzeremo liberamente in autogrill e saremo a casa in serata.

Venzone, è qui la festa! – Sua Maestà la Zucca

Alle ore 7.30 partenza per partecipare alla “Festa della Zucca” che da anni anima Venzone, grazioso borgo medievale del Friuli, noto per il Duomo e le misteriose mummie, simbolo di una zona rinata con tenacia dopo il terremoto del 1976.
Una volta entrati in centro storico, ecco sbucare magicamente un po’ alla volta musici e giocolieri, nobildonne e cavalieri, il Sindaco della Zucca, i membri della Sacra ArciConfraternita della Zucca e gli armigeri. Al centro di tutto c’è comunque Sua Maestà la Zucca: in piazza, nelle vetrine, nelle locande, sulle bancarelle, di ogni forma e dimensione, pronta alle premiazioni finali.
Pranzo libero e rientro in serata dopo una divertente giornata.

City walking tour a Bologna – Da S. Luca alle torri pendenti

Partiremo alle ore 7.00 diretti a Bologna, puntando al Santuario di S. Luca, uno dei simboli del capoluogo emiliano, in bella posizione panoramica. Visitato il luogo, inizieremo un bel walking tour, un itinerario a piedi che ci porterà nel cuore della città, percorrendo anche l’intero porticato dei pellegrini, il più lungo del mondo con i suoi quasi 4 km. di lunghezza.
Pranzo libero – magari lasciandoci tentare dalla rinomata cucina locale – e pomeriggio a tranquillamente a spasso in centro storico fra Piazza Maggiore, la Basilica di S. Petronio e l’antica Università. Rientro in serata alle località di provenienza.

Informazioni tecniche sul walking tour: lunghezza km. 8 con prima parte in discesa, durata: 2h 30’, dislivello -150 m, grado di difficoltà: facile. Consigliabili l’utilizzo scarpe sportive, snack e acqua al seguito.

Parma e la Reggia di Colorno – Antichi splendori del Ducato

Alle ore 7.00 partenza per Colorno e ingresso alla fastosa Reggia, definita la “Versailles dei Duchi di Parma”, monumentale struttura composta da sale che conservano magnifiche decorazioni e preziosi oggetti d’arte. Passeggeremo nel meraviglioso giardino alla francese e proseguiremo verso Parma con pranzo libero in quella che viene considerata da capitale gastronomica d’Italia, nonché Capitale Italiana della Cultura 2020/21.
A seguire, bell’itinerario alla scoperta del centro storico passando per il Battistero e il Duomo con la cupola affrescata dal Correggio, il Teatro Regio, la Madonna della Steccata e il Palazzo della Pilotta. Spazio per qualche acquisto magari legato alla buona tavola e rientro a casa in serata.

Apri chat
💬Chat
Ciao 👋
Come possiamo aiutarti?